Fin dalla rivoluzione industriale, la crescita economica è stata accompagnata da una forte attività di estrazione e sfruttamento delle risorse naturali. Gli esperti hanno messo in guardia dai problemi ambientali derivanti da tali pratiche e dal futuro esaurimento delle risorse. Samsung Electronics è consapevole della gravità di questa minaccia e sta mettendo in atto una vasta gamma di misure correttive.
Nelle fasi di sviluppo e realizzazione dei prodotti, utilizziamo le risorse in maniera efficiente grazie alle innovazioni tecnologiche e siamo alla costante ricerca di soluzioni di riutilizzo per i rifiuti che inevitabilmente si generano e per i prodotti che hanno concluso il loro ciclo di vita. Porteremo avanti il nostro impegno finalizzato alla realizzazione di prodotti attraverso un impiego limitato di risorse e alla conversione dei rifiuti elettronici in beni riutilizzabili.


Efficienza delle risorse: i nostri obiettivi

Quest’infografica mostra i progressi e gli obiettivi in tema di recupero dei prodotti a livello globale. In termini di volume complessivo di rifiuti recuperati dal 2009, l’obiettivo per il 2030 è di 7,5 milioni di tonnellate a livello globale.

Ritiro dei rifiuti elettronici nel mondo

Quest’infografica mostra gli obiettivi sul fronte dell’uso della plastica riciclata e il volume di plastica recuperato dal 2009. L’obiettivo per il 2030 è 500.000 tonnellate.

Uso di plastica riciclata

Quest’infografica mostra l’aumento dell’uso di imballaggi in carta proveniente da fonti sostenibili e l’obiettivo per il 2020: il 100%. Per “carta proveniente da fonti sostenibili” si intende la carta certificata Sustainable Forestry e la carta riciclata.

Uso di imballaggi in carta proveniente da fonti sostenibili

L’infografica mostra i progressi e gli obiettivi in tema di recupero dei prodotti a livello globale. Per il volume complessivo di rifiuti recuperati dal 2009, l’obiettivo per il 2030 è di 7,5 milioni di tonnellate a livello globale.

Percentuale di rifiuti riciclati nelle sedi Samsung

Quest’infografica mostra l’obiettivo in tema di intensità d’uso dell’acqua riciclata, rapportata all’unità di KRW. L’obiettivo per il 2020 è 50 tonnellate/100 milioni di KRW.

Intensità d’uso dell’acqua

Puntiamo a un’economia circolare fondata sul continuo riutilizzo delle risorse

Per proteggere un ambiente in crisi e usare le risorse in modo più efficiente, Samsung Electronics si sta impegnando nella creazione di un’economia circolare. Occorre superare il tradizionale schema delle risorse usa e getta creando un sistema di recupero, riuso e riciclo delle risorse al termine del ciclo vitale dei prodotti. Riducendo al minimo il tipo di materiali usati e ottimizzando il metodo di assemblaggio, oggi siamo in grado di produrre utilizzando la minor quantità possibile di risorse. La raccolta dei prodotti giunti a fine ciclo d’uso ci consente di recuperare materiali preziosi. Grazie a questa economia circolare, Samsung sta riducendo la quantità di risorse naturali necessarie alla produzione e le emissioni degli inceneritori per rifiuti, sia in termini di gas serra che di sostanze inquinanti. In più, sta proteggendo terreno e falde acquifere dalla contaminazione dovuta alle discariche.

Al di là di tutto questo, però, il modo migliore per preservare le risorse è realizzare prodotti di qualità che durino a lungo. I nostri prodotti superano vari rigidi test di affidabilità prima di arrivare sul mercato e sono poi tutelati da efficienti servizi di assistenza in tutto il mondo, anche per quanto riguarda gli aggiornamenti software: in questo modo, il loro ciclo vitale si estende e Samsung contribuisce ulteriormente all’economia circolare e alla conservazione delle risorse.

Il modello di economia circolare adottato da Samsung Electronics

 

Nuova linfa per i prodotti alla fine del loro ciclo di vita

Il riciclo è una fase fondamentale nel sistema di economia circolare e per riciclare è essenziale ritirare i prodotti usati. L’utilizzo circolare delle risorse è possibile solo se i prodotti giunti alla fine del loro ciclo di vita non vengono gettati, ma utilizzati per ricavarne risorse, sottoposti a selezione dei componenti e ricondizionati. Nell’ottica di un recupero responsabile dei prodotti non più utilizzabili, Samsung attua in tutto il mondo il programma Re+.
Nell’ambito del programma Re+, abbiamo installato appositi cesti per la raccolta in vari punti frequentati dai clienti. I rifiuti elettronici possono essere smaltiti gratuitamente e i materiali raccolti vengono riutilizzati e riciclati per dare vita ad un prodotto che troverà un nuovo impiego. Nel 2017 abbiamo dotato di cesti per la raccolta i Galaxy Studio di Cile, Australia e Svezia, riuscendo quindi a ritirare i rifiuti elettronici da quei mercati. Abbiamo inoltre illustrato ai visitatori il programma Re+ mettendo in luce l’importanza del riciclo. Per essere più efficace nelle sue attività di riciclo, Samsung chiede ai propri partner di rispettare standard altissimi e monitora strettamente i risultati ottenuti in ciascun Paese coinvolto, sia in fatto di recupero che di riciclo. Dal 2009 al 2017, tutto questo impegno ci ha portati a recuperare 3,12 milioni di tonnellate di prodotti.

Immagine che rappresenta il programma Re+ di Samsung Electronics. Re+ è il programma di Samsung Electronics più rappresentativo nell’ambito dell’impiego efficiente delle risorse.

Una volta utilizzata, una risorsa deve essere recuperata, riciclata e riutilizzata

Per andare oltre il percorso lineare dal consumo allo smaltimento, Samsung è impegnata in varie attività volte a creare un sistema di riciclo a circuito chiuso che renda possibile usare, recuperare, riciclare e riutilizzare le risorse. Per riuscirci, analizziamo la composizione dei nostri prodotti e i rischi legati a ciascun materiale da vari punti di vista: continuità della fornitura, impatto ambientale e impatto socio-economico. L’obiettivo è incrementare il tasso di riciclo delle risorse.

Quest’immagine mostra la composizione tipica degli smartphone: 35,1% di plastica, 20,2% di alluminio, 10,6% di acciaio, 10,0% di rame, 8,6% di cobalto e 15,5% di altri materiali.

Uno dei migliori esempi del nostro impegno sul fronte del riciclo è l’Asan Recycling Centre, creato e gestito direttamente da Samsung. Tutti i principali metalli e plastica provenienti dal centro riprendono vita all’interno di nuovi prodotti elettronici. L’Asan Recycling Centre è attivo fin dal 1998 e nel solo 2017 ha disassemblato 357.000 prodotti fra lavatrici, frigoriferi, climatizzatori e dispositivi IT. Il risultato? 25,365 tonnellate di metalli (acciaio, rame, alluminio, ecc.) e di plastica separati e pronti al riciclo. Una volta selezionate dall’Asan Recycling Centre, le plastiche vengono consegnate a produttori del settore che le riformulano per il riuso. Sulla base di una tecnologia sviluppata congiuntamente, l’Asan Recycling Centre ha creato un sistema di riciclo a circuito chiuso che consente di usare la plastica riciclata per i prodotti Samsung. Nel 2017, le 1.500 tonnellate di plastica riciclata generate da questo sistema hanno trovato applicazione nei frigoriferi, nei climatizzatori e nelle lavatrici Samsung. Considerando anche quella acquisita da altri canali, la plastica riciclata che abbiamo usato per elettrodomestici, TV, monitor e caricabatterie per smartphone arriva quasi a 35.000 tonnellate. Il rame viene estratto da vari componenti (cavi, compressori, ecc.), riciclato e usato per altri prodotti elettronici. Un altro materiale importante è il cobalto, una delle principali risorse usate per le batterie degli smartphone. Questo metallo viene estratto dalle batterie agli ioni di litio e riutilizzato come materia prima per nuove batterie. Stiamo anche tentando varie soluzioni per rendere il riciclo di altri metalli cruciali a circuito chiuso: nel 2017, ad esempio, abbiamo recuperato l’alluminio dai vecchi smartphone e l’abbiamo riutilizzato per le cornici di alcuni TV.

Quest’immagine mostra il processo di riciclo a circuito chiuso per la plastica, attivo presso l’Asan Recycling Centre.
  • Lista degli enti che si occupano di ritiro e riciclo per paese 92 KB DOWNLOAD
  • Lista degli enti che si occupano del riciclo di imballaggi e batterie nei paesi europei 166 KB DOWNLOAD

Trasformiamo i rifiuti di lavorazione in risorse

La quantità dei rifiuti derivanti dalla fase di sviluppo del prodotto fino al processo produttivo è davvero consistente. Nel caso dei complessi dispositivi elettronici dotati di numerose parti, anche gli imballaggi dei singoli componenti contribuiscono negativamente. Al termine di un progetto, le varie unità pilota utilizzate per definire nei dettagli le caratteristiche del prodotto finale diventano rifiuti. Incenerire o mandare in discarica questi scarti significa inquinare l’ambiente ed esaurire le risorse. Scegliendo invece di gestire i rifiuti attraverso un’azienda di riciclo eco-compatibile, Samsung sta aumentando il tasso di recupero dei materiali riciclabili. In questo modo, nel 2016 siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissi con quattro anni di anticipo, ovvero la conversione del 95% di tutti i rifiuti in risorse.

Quest’immagine mostra il processo di riciclo a circuito chiuso per la plastica attivo presso l’Asan Recycling Centre.

Puntiamo a sviluppare materiali ecologici che ci consentano di riciclare un numero maggiore di risorse

I materiali ecologici sono realizzati riciclando le risorse precedentemente utilizzate o lavorando materiali che possono sostituire le risorse naturali. In questo modo siamo in grado di ridurre l’impatto ambientale. Samsung Electronics si impegna a ridurre l’utilizzo di risorse naturali e aumentare la quantità di rifiuti riciclati, studiando e sviluppando nuove soluzioni per utilizzare i materiali riciclati o a base vegetale.
Impieghiamo, per esempio, materiali da imballaggio realizzati con carta riciclata, riempitivi in pietra naturale e canna da zucchero, portando quindi a zero l’impatto ambientale in fase di smaltimento. Nel caso di prodotti che richiedono molto materiale da imballaggio a causa delle dimensioni, come per esempio i frigoriferi, abbiamo scelto un materiale che può essere utilizzato più di quaranta volte e che ha consentito di ridurre in misura significativa il consumo di risorse. Nel 2016 abbiamo poi utilizzato la plastica riciclata recuperata dai rifiuti elettronici andando a coprire il 5% del totale di plastica necessaria per la realizzazione di nuovi prodotti.

Applicazioni dei materiali eco-compatibili
Plastica PCR

Plastica PCR
* PCR: riciclata post-consumo (Post Consumer Recycled)

· Usata in tutti i caricabatterie per dispositivi di piccole dimensioni, a partire dal Galaxy Note 4 (20%)

Pellicola in bioplastica con estratti di canna da zucchero

Pellicola in bioplastica con estratti di canna da zucchero

· Ha ridotto del 25% le emissioni di gas serra rispetto alle precedenti pellicole in plastica a base di derivati del petrolio
· Usata come materiale di imballaggio per gli accessori dei TV

Foto dei materiali plastici che contengono farina di pietra

Materiali plastici che contengono farina di pietra

· Sostituzione parziale del polipropilene (PP) con riempitivi in pietra naturale, risparmio pari al 40% delle risorse a base di petrolio
· Risparmio annuale pari a circa 500 tonnellate di risorse a base di petrolio
· Riduzione stimata delle emissioni di CO2 : 15%

Foto dell’imballaggio riutilizzabile per i frigoriferi

Imballaggio riutilizzabile per i frigoriferi

· Materiale da imballaggio ecologico realizzato con polipropilene espanso che può essere utilizzato più di quaranta volte
· Eliminazione di nastro adesivo e polistirolo con conseguente riduzione pari al 99,7% del totale dei composti organici volatili (TVOC), con un risultato equivalente alla piantumazione di 63000 alberi

Estensione del ciclo vitale dei prodotti

Servizi di assistenza e migliore resistenza per una maggiore durata d’uso.

Per Samsung Electronics è molto importante creare prodotti che durino a lungo, mantenendo prestazioni elevate nel tempo. Per questo effettua numerosi test di resistenza, caduta e ciclo vitale durante la fase di sviluppo. Non ci accontentiamo di soddisfare gli standard internazionali: i nostri prodotti devono anche superare test di soglia non previsti dalle normative, ad esempio di caduta libera con varie angolazioni e su pavimenti di vari materiali, oppure di impermeabilità in varie condizioni.
Un altro fronte d’azione è l’impegno a ridurre al minimo la necessità di sostituzioni e riparazioni legate a guasti. Infine, mettiamo a disposizione servizi di diagnostica rapida ed esperti tecnici di assistenza per eventuali problemi. Quando serve una riparazione, i nostri clienti possono scegliere se chiedere un comodo ritiro a domicilio o se rivolgersi ai Centri Assistenza Samsung Autorizzati, una rete in continua espansione per garantire servizi diagnostici e di riparazione sempre più precisi e rapidi.

Immagine dei test sulla resistenza degli smartphone
“Galaxy Upcycling”
- Come trasformare vecchi smartphone in nuovi dispositivi IoT

Il progetto Galaxy Upcycling è frutto della creatività di un nostro dipendente, che ha pensato di dare nuova vita ai vecchi smartphone Galaxy rendendoli dispositivi IoT con nuove funzioni. Nel 2017, il progetto ha generato molte idee (telecamere a circuito chiuso Smart, distributori di cibo per cani e gatti, citofoni, ecc.) e ha portato alla fase di sviluppo di oltre 50 prototipi. Trasformare gli smartphone in dispositivi IoT non significa solo estendere il ciclo vitale degli smartphone in sé, ma anche ridurre la necessità di cercare risorse per produrre nuovi dispositivi IoT. In definitiva, quindi, è un’idea che tutela le risorse naturali esistenti. Tanto semplice quanto innovativo, il concetto alla base di Galaxy Upcycling può risolvere problemi futuri in fatto di rifiuti: è per questo che a inizio 2018 ha ottenuto il prestigioso eco-premio “Sustainable Materials Management Cutting Edge Champion”, assegnato dall’Agenzia per la Protezione dell’ambiente degli Stati Uniti.

Immagine dell’uso di un vecchio smartphone come nuovo dispositivo IoT

Conservare, riutilizzare e riciclare le preziose risorse idriche

In risposta alla crescente e grave crisi che interessa le risorse idriche e come misura nell’ambito degli sforzi profusi a tutela dell’ambiente, Samsung Electronics ha adottato la strategia delle 3R (Riduzione, Riutilizzo, Riciclo) per la gestione delle risorse idriche. Abbiamo deciso di prevenire gli sprechi idrici sostituendo le vecchie valvole che causavano perdite e sviluppando sofisticate unità di controllo in grado di assicurare l’impiego del quantitativo di acqua davvero necessario. Abbiamo inoltre rivisto i nostri processi di lavorazione in modo da poter riutilizzare l’acqua e ridurne il consumo. In precedenza, l’acqua utilizzata per un processo non poteva essere impiegata altrove, poiché ogni fase di lavorazione richiedeva standard diversi. Ma standardizzando l’acqua siamo ora in grado di utilizzarla in processi diversi. Grazie agli sforzi profusi, nel 2017 sono state riutilizzate 56.154 tonnellate di acqua, un incremento pari al 16% rispetto all’anno precedente, ovvero il 46,6% del consumo idrico totale.
Siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni che ci consentano di ridurre il consumo di acqua basato sull’intensità (ton/100 milioni di KRW), portandolo dal livello pari a 60 attuale a 50 nel 2020.

Questa infografica illustra le politiche per la gestione delle risorse idriche. La parte superiore presenta la filosofia di base, la parte inferiore le linee guida operative. La filosofia di Samsung Electronics riconosce l’importanza delle risorse idriche per il mantenimento di una società e un commercio sostenibili; applicando tale filosofia e tutelando quindi le risorse, ci assumiamo la nostra responsabilità sociale in qualità di azienda globale. Le linee guida operative sono le seguenti 1) impegnarsi per ridurre al minimo i potenziali rischi per le risorse nella gestione dell’attività, 2) riconoscere l’importanza delle risorse idriche quale parte della nostra cultura aziendale, 3) cooperare attivamente al fine di rispettare le politiche pubbliche in materia di risorse idriche e 4) divulgare le nostre politiche e attività in materia di risorse idriche.
I nostri siti produttivi ecocompatibili coesistono con la natura
Immagine di sfondo che rappresenta la pagina Siti produttivi ecocompatibili