Efficienza delle risorse

Conservare, utilizzare più a lungo, riutilizzare

Immagine che rappresenta la pagina Efficienza delle risorse

Fin dalla rivoluzione industriale, la crescita economica è stata accompagnata da una forte attività di estrazione e sfruttamento delle risorse naturali. Gli esperti hanno messo in guardia dai problemi ambientali derivanti da tali pratiche e dal futuro esaurimento delle risorse. Samsung Electronics è consapevole della gravità di questa minaccia e sta mettendo in atto una vasta gamma di misure correttive.
Nelle fasi di sviluppo e realizzazione dei prodotti, utilizziamo le risorse in maniera efficiente grazie alle innovazioni tecnologiche e siamo alla costante ricerca di soluzioni di riutilizzo per i rifiuti che inevitabilmente si generano e per i prodotti che hanno concluso il loro ciclo di vita. Porteremo avanti il nostro impegno finalizzato alla realizzazione di prodotti attraverso un impiego limitato di risorse e alla conversione dei rifiuti elettronici in beni riutilizzabili.

Efficienza delle risorse: i nostri obiettivi

 
  • Ritiro dei rifiuti elettronici nel mondo

  • Uso di plastica riciclata

  • Uso di imballaggi in carta proveniente da fonti sostenibili

  • Percentuale di rifiuti riciclati nelle sedi Samsung

  • Intensità d’uso dell’acqua

 
  • Ritiro dei rifiuti elettronici nel mondo

  • Uso di plastica riciclata

  • Uso di imballaggi in carta proveniente da fonti sostenibili

 
  • Percentuale di rifiuti riciclati nelle sedi Samsung

  • Intensità d’uso dell’acqua

Puntiamo a un’economia circolare fondata sul continuo riutilizzo delle risorse

Per proteggere un ambiente in crisi e usare le risorse in modo più efficiente, Samsung Electronics si sta impegnando nella creazione di un’economia circolare. Occorre superare il tradizionale schema delle risorse usa e getta creando un sistema di recupero, riuso e riciclo delle risorse al termine del ciclo vitale dei prodotti. Riducendo al minimo il tipo di materiali usati e ottimizzando il metodo di assemblaggio, oggi siamo in grado di produrre utilizzando la minor quantità possibile di risorse. La raccolta dei prodotti giunti a fine ciclo d’uso ci consente di recuperare materiali preziosi. Grazie a questa economia circolare, Samsung sta riducendo la quantità di risorse naturali necessarie alla produzione e le emissioni degli inceneritori per rifiuti, sia in termini di gas serra che di sostanze inquinanti. In più, sta proteggendo terreno e falde acquifere dalla contaminazione dovuta alle discariche.

Al di là di tutto questo, però, il modo migliore per preservare le risorse è realizzare prodotti di qualità che durino a lungo. I nostri prodotti superano vari rigidi test di affidabilità prima di arrivare sul mercato e sono poi tutelati da efficienti servizi di assistenza in tutto il mondo, anche per quanto riguarda gli aggiornamenti software: in questo modo, il loro ciclo vitale si estende e Samsung contribuisce ulteriormente all’economia circolare e alla conservazione delle risorse.

Il modello di economia circolare adottato da Samsung Electronics

Foto del modello di economia circolare adottata da Samsung Electronics

Nuova linfa per i prodotti alla fine del loro ciclo di vita

La creazione di un’economia circolare è un fattore essenziale e fondamentale per la riduzione al minimo degli sprechi e per l’uso efficiente delle risorse.
Per questo, Samsung Electronics gestisce a livello globale il Programma Re+, incentrato sulla raccolta dei rifiuti elettronici. I prodotti giunti al termine del proprio ciclo di vita vengono raccolti dai nostri centri di servizio o dalle cooperative di riciclaggio e i rifiuti elettronici raccolti vengono riciclati attraverso un metodo ecosostenibile e riutilizzati come valide risorse. Tra il 2009 e il 2018 siamo riusciti a raccogliere un totale di 3,55 milioni di tonnellate di prodotti da smaltire.

Immagine che rappresenta il programma Re+ di Samsung Electronics. Re+ è il programma di Samsung Electronics più rappresentativo nell’ambito dell’impiego efficiente delle risorse.
  • Lista degli enti che si occupano di ritiro e riciclo per paese 89 KB DOWNLOAD
  • Lista degli enti che si occupano del riciclo di imballaggi e batterie nei paesi europei 162 KB DOWNLOAD

Una volta utilizzata, una risorsa deve essere recuperata, riciclata e riutilizzata

Samsung Electronics sta abbandonando il precedente modello di impiego delle risorse, nel quale queste venivano smaltite dopo un solo utilizzo, e sta invece tentando di realizzare diverse attività che prevedono il riciclaggio a circuito chiuso che permetta recupero, riciclaggio e successivo riutilizzo delle risorse impiegate. Nell’ambito della nostra iniziativa volta a istituire un modello sociale per il riciclaggio delle risorse, analizziamo per prima cosa la composizione dei nostri prodotti principali e riesaminiamo da diverse prospettive l’impatto di ogni sostanza sulla sicurezza della catena di fornitura, sull’ambiente, sulla società e sull’economia.

Quest’immagine mostra la composizione tipica degli smartphone: 35,1% di plastica, 20,2% di alluminio, 10,6% di acciaio, 10,0% di rame, 8,6% di cobalto e 15,5% di altri materiali.
Quest’immagine mostra la composizione tipica degli smartphone: 35,1% di plastica, 20,2% di alluminio, 10,6% di acciaio, 10,0% di rame, 8,6% di cobalto e 15,5% di altri materiali.

Uno dei migliori esempi del nostro impegno sul fronte del riciclo è l’Asan Recycling Centre, creato e gestito direttamente da Samsung. Tutti i principali metalli e plastica provenienti dal centro riprendono vita all’interno di nuovi prodotti elettronici. L’Asan Recycling Centre è attivo fin dal 1998 e nel solo 2018 ha disassemblato 369.000 prodotti fra frigoriferi, lavatrici, climatizzatori e dispositivi IT. Il risultato? 25,207 tonnellate di metalli (acciaio, rame, alluminio, ecc.) e di plastica separati e pronti al riciclo. Una volta selezionate dall’Asan Recycling Centre, le plastiche vengono consegnate a produttori del settore che le riformulano per il riuso. Sulla base di una tecnologia sviluppata congiuntamente, l’Asan Recycling Centre ha creato un sistema di riciclo a circuito chiuso che consente di usare la plastica riciclata per i prodotti Samsung. Nel 2018, le 2.743 tonnellate di plastica riciclata generate da questo sistema hanno trovato applicazione nei frigoriferi, nei climatizzatori e nelle lavatrici Samsung. Considerando anche quella acquisita da altri canali, la plastica riciclata che abbiamo usato per elettrodomestici, TV, monitor e caricabatterie per smartphone arriva quasi a 39.000 tonnellate. Il rame viene estratto da vari componenti (cavi, compressori, ecc.), riciclato e usato per altri prodotti elettronici. Un altro materiale importante è il cobalto, una delle principali risorse usate per le batterie degli smartphone.

Quest’immagine mostra il processo di riciclo a circuito chiuso per la plastica, attivo presso l’Asan Recycling Centre.

Trasformiamo i rifiuti di lavorazione in risorse

La quantità dei rifiuti derivanti dalla fase di sviluppo del prodotto fino al processo produttivo è davvero consistente. Nel caso dei complessi dispositivi elettronici dotati di numerose parti, anche gli imballaggi dei singoli componenti contribuiscono negativamente. Al termine di un progetto, le varie unità pilota utilizzate per definire nei dettagli le caratteristiche del prodotto finale diventano rifiuti. Incenerire o mandare in discarica questi scarti significa inquinare l’ambiente ed esaurire le risorse. Scegliendo invece di gestire i rifiuti attraverso un’azienda di riciclo eco-compatibile, Samsung sta aumentando il tasso di recupero dei materiali riciclabili. In questo modo, nel 2016 siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissi con quattro anni di anticipo, ovvero la conversione del 95% di tutti i rifiuti in risorse.

Quest’immagine mostra il processo di riciclo a circuito chiuso per la plastica attivo presso l’Asan Recycling Centre.

Abbiamo sostituito i materiali per imballaggi in plastica monouso con materiali ecocompatibili.

Di recente, l’inquinamento degli oceani causato dalla plastica, la microplastica e altri problemi connessi sono diventati un argomento scottante in tutto il mondo. In linea con questo trend, Samsung Electronics ha istituito una politica ecosostenibile e sta sostituendo i materiali in plastica monouso dei nostri imballaggi con carta, plastica biodegradabile o altri materiali ecosostenibili. La plastica biodegradabile è un materiale ecologico a più ridotto contenuto di combustibile fossile realizzabile grazie all’uso di amido, canna da zucchero e altri materiali biodegradabili. Inoltre, entro il 2020 prevediamo di usare esclusivamente carta che ha ottenuto la certificazione della gestione forestale sostenibile negli imballaggi e nei manuali di tutti i nostri prodotti.

Applicazioni dei materiali eco-compatibili
Foto degli attuali materiali per imballaggi di smartphone e di Galaxy S10
Materiali attuali per imballaggi di smartphone - Plastica: caricatore, cuffia, gommino, cavo Materiale per imballaggio di Galaxy S10 - Carta: cuffia, gommino, cavo - Materiali non per imballaggi: caricatore

Estensione del ciclo vitale dei prodotti

Servizi di assistenza e migliore resistenza per una maggiore durata d’uso.

Per Samsung Electronics è molto importante creare prodotti che durino a lungo, mantenendo prestazioni elevate nel tempo. Per questo effettua numerosi test di resistenza, caduta e ciclo vitale durante la fase di sviluppo. Non ci accontentiamo di soddisfare gli standard internazionali: i nostri prodotti devono anche superare test di soglia non previsti dalle normative, ad esempio di caduta libera con varie angolazioni e su pavimenti di vari materiali, oppure di impermeabilità in varie condizioni.
Un altro fronte d’azione è l’impegno a ridurre al minimo la necessità di sostituzioni e riparazioni legate a guasti. Infine, mettiamo a disposizione servizi di diagnostica rapida ed esperti tecnici di assistenza per eventuali problemi. Quando serve una riparazione, i nostri clienti possono scegliere se chiedere un comodo ritiro a domicilio o se rivolgersi ai Centri Assistenza Samsung Autorizzati, una rete in continua espansione per garantire servizi diagnostici e di riparazione sempre più precisi e rapidi.

Per Samsung Electronics è molto importante creare prodotti che durino a lungo, mantenendo prestazioni elevate nel tempo. Per questo effettua numerosi test di resistenza, caduta e ciclo vitale durante la fase di sviluppo. Non ci accontentiamo di soddisfare gli standard internazionali: i nostri prodotti devono anche superare test di soglia non previsti dalle normative, ad esempio di caduta libera con varie angolazioni e su pavimenti di vari materiali, oppure di impermeabilità in varie condizioni. Un altro fronte d’azione è l’impegno a ridurre al minimo la necessità di sostituzioni e riparazioni legate a guasti. Infine, mettiamo a disposizione servizi di diagnostica rapida ed esperti tecnici di assistenza per eventuali problemi. Quando serve una riparazione, i nostri clienti possono scegliere se chiedere un comodo ritiro a domicilio o se rivolgersi ai Centri Assistenza Samsung Autorizzati, una rete in continua espansione per garantire servizi diagnostici e di riparazione sempre più precisi e rapidi.
“Galaxy Upcycling”
– Adempimento della responsabilità sociale con i cellulari da smaltire

Dal 2016, Samsung Electronics si è costantemente impegnata per il progetto Galaxy Upcycling, per trasformare i vecchi smartphone Galaxy inutilizzati in nuovi e funzionanti dispositivi IoT. Grazie a tali dispositivi IoT (dispenser di cibo per animali domestici e campanelli, per citarne solo due) siamo riusciti a migliorare la qualità della vita dei nostri consumatori proteggendo al contempo l’ambiente.
Nel 2018, abbiamo svolto il progetto di sviluppo di un oftalmoscopio di fascia bassa usando la tecnologia Galaxy Upcycling. In collaborazione con il progetto BOM dello Yonsei University Health System, che Samsung Electronics supporta mediante il programma Tomorrow Solution, abbiamo sviluppato oftalmoscopi che si possono usare nei paesi in via di sviluppo dove le persone non possono ricevere adeguate cure mediche a causa della difficoltà di distribuzione di costosi strumenti diagnostici. Il risultato? Molti abitanti di paesi in via di sviluppo potranno evitare il rischio di cecità. Inoltre, prevediamo di estendere l’uso della tecnologia a dispositivi diagnostici cervicali, tra gli altri, per contribuire ulteriormente alla promozione della salute nei paesi in via di sviluppo.
Il “Programma Galaxy Upcycling” prevede di proporre diversi concetti che vanno al di là del settore sanitario al fine di ridurre gli sprechi di risorse in collaborazione con istituzioni che si impegnano per produrre uno sviluppo sostenibile in un ambiente dove le risorse sono limitate.

Immagine dell’adempimento della responsabilità sociale con i cellulari da smaltire

Conservare, riutilizzare e riciclare le preziose risorse idriche

In risposta alla crescente e grave crisi che interessa le risorse idriche e come misura nell’ambito degli sforzi profusi a tutela dell’ambiente, Samsung Electronics ha adottato la strategia delle 3R (Riduzione, Riutilizzo, Riciclo) per la gestione delle risorse idriche. Abbiamo deciso di prevenire gli sprechi idrici sostituendo le vecchie valvole che causavano perdite e sviluppando sofisticate unità di controllo in grado di assicurare l’impiego del quantitativo di acqua davvero necessario. Abbiamo inoltre rivisto i nostri processi di lavorazione in modo da poter riutilizzare l’acqua e ridurne il consumo. In precedenza, l’acqua utilizzata per un processo non poteva essere impiegata altrove, poiché ogni fase di lavorazione richiedeva standard diversi. Ma standardizzando l’acqua siamo ora in grado di utilizzarla in processi diversi. Grazie agli sforzi profusi, nel 2018 sono state riutilizzate 60.609 tonnellate di acqua, un incremento pari all’8% rispetto all’anno precedente, ovvero il 45,1% del consumo idrico totale. Siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni che ci consentano di ridurre il consumo di acqua basato sull’intensità (ton/100 milioni di KRW), portandolo a 50 nel 2020.

Questa infografica illustra le politiche per la gestione delle risorse idriche. La parte superiore presenta la filosofia di base, la parte inferiore le linee guida operative. La filosofia di Samsung Electronics riconosce l’importanza delle risorse idriche per il mantenimento di una società e un commercio sostenibili; applicando tale filosofia e tutelando quindi le risorse, ci assumiamo la nostra responsabilità sociale in qualità di azienda globale. Le linee guida operative sono le seguenti 1) impegnarsi per ridurre al minimo i potenziali rischi per le risorse nella gestione dell’attività, 2) riconoscere l’importanza delle risorse idriche quale parte della nostra cultura aziendale, 3) cooperare attivamente al fine di rispettare le politiche pubbliche in materia di risorse idriche e 4) divulgare le nostre politiche e attività in materia di risorse idriche.
Questa infografica illustra le politiche per la gestione delle risorse idriche. La parte superiore presenta la filosofia di base, la parte inferiore le linee guida operative. La filosofia di Samsung Electronics riconosce l’importanza delle risorse idriche per il mantenimento di una società e un commercio sostenibili; applicando tale filosofia e tutelando quindi le risorse, ci assumiamo la nostra responsabilità sociale in qualità di azienda globale. Le linee guida operative sono le seguenti 1) impegnarsi per ridurre al minimo i potenziali rischi per le risorse nella gestione dell’attività, 2) riconoscere l’importanza delle risorse idriche quale parte della nostra cultura aziendale, 3) cooperare attivamente al fine di rispettare le politiche pubbliche in materia di risorse idriche e 4) divulgare le nostre politiche e attività in materia di risorse idriche.
Le nostre sedi ecosostenibili coesistono con la natura
Immagine di fondo della pagina Sedi ecosostenibili