Case History

Coop sceglie Samsung Knox per un Mobile management sicuro

Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa italiana, punta sulle soluzioni Samsung Knox di Mobile management per coniugare le esigenze di sicurezza, efficienza gestionale e flessibilità

09-01-2018
᠎

Coop Alleanza 3.0, nata nel gennaio 2016 dalla fusione di Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e Coop Estense, è la più grande cooperativa del nostro Paese.  Presente da nord a sud in dodici regioni con oltre 420 negozi, vanta 2,8 milioni di soci, 22mila dipendenti e un fatturato prossimo a 5 miliardi di Euro. Si tratta di una realtà in cui le tecnologie mobili hanno un posto di rilievo, con la presenza di circa 1200 smartphone e oltre 500 tablet. Per gestire in sicurezza questo tipo di dispositivi Coop Alleanza 3.0 ha scelto Samsung Knox.
Samsung Knox è una soluzione che coniuga tre componenti chiave: una tecnologia che garantisce la sicurezza intrinseca dei dispositivi mobili Samsung, una piattaforma di Mobile management di tipo cloud-based e una serie di soluzioni software che consentono di configurare i dispositivi in base alle specifiche esigenze.

Predisporre una gestione integrata, sicura ed efficiente

Coop Alleanza 3.0 voleva rendere più efficiente la gestione dei dispositivi mobili e garantire che fossero sempre conformi alle policy di sicurezza aziendali. «Avevamo l’esigenza di gestire in modo più rapido, flessibile e sicuro i nostri dispositivi mobili - spiega Francesca Santi, Specialista Area Networking Sistemi Informativi di Coop Alleanza 3.0 -. La soluzione di Mobile management che utilizzavamo in precedenza ci obbligava a predisporre un intervento manuale offline per il rilascio di ogni dispositivo mobile. Inoltre, alcune operazioni di configurazione erano delegate all’utente finale aprendo possibili spazi a errori o vulnerabilità di sicurezza». Contestualmente all’acquisizione di un set di 500 tablet, l’azienda cooperativa ha deciso di dare una svolta al proprio sistema di Mobile management scegliendo i dispositivi Samsung dotati della tecnologia Knox.

᠎

Affidabilità testata sul campo

Le tecnologie di sicurezza Knox sono integrate a livello hardware nei dispositivi Samsung acquistati da Coop Alleanza 3.0 e garantiscono che le operazioni critiche per l’azienda, come l’accesso ai dati sensibili aziendali, possano avvenire soltanto quando sia stato provato che i componenti del sistema non siano stati compromessi. «Per verificare che la soluzione Samsung rispondesse alle nostre esigenze abbiamo effettuato test su smartphone e tablet per tre mesi - osserva Francesca Santi -. Al termine di questa sperimentazione ci siamo convinti che fosse la soluzione che ci serviva. L’implementazione non ha creato alcun problema, non ha richiesto alcuna modifica infrastrutturale e non ha avuto alcun impatto sulle applicazioni utilizzate, perché è tutto in cloud: basta l’acquisto di una licenza». La società cooperativa ha anche deciso di ampliare l’efficienza e il livello di sicurezza utilizzando altri componenti della famiglia Samsung Knox.

 

Knox Premium: la gestione

Il primo di questi è Knox Premium, una soluzione di Mobile management cloud-based che permette di gestire il parco di dispositivi mobile da remoto e di introdurre in modo rapido e semplice nuovi apparati mobili nella rete aziendale, garantendo un controllo puntuale della conformità dei device e la gestione delle applicazioni aziendali. “Knox Premium ci ha permesso di ottimizzare le attività di configurazione, eliminando possibili errori umani e abilitando un aggiornamento rapido dei device – afferma la Santi -. Non è più necessario far rientrare in sede un apparato per configurarlo, ma è sufficiente inviare un link all’utente per predisporre l’installazione automatica di ogni applicazione necessaria. Tramite la soluzione di Mobile management di Samsung siamo riusciti a mettere in produzione 500 tablet in un tempo estremamente rapido”.

 

Knox Workspace: la protezione dell’ambiente aziendale

La seconda soluzione utilizzata da Coop Alleanza 3.0 è Knox Workspace. Si tratta di una soluzione che separa le applicazioni e i dati aziendali da quelli di carattere personale, garantendo il massimo livello di sicurezza e segregazione. Fornisce un ambiente isolato e protetto all'interno di un dispositivo mobile Samsung: è sufficiente digitare una password per accedere all’area di lavoro aziendale che resta separata da quella personale o di utilizzo comune. In questo modo l’azienda ha la certezza di una gestione puntuale delle regole di conformità legate agli strumenti di lavoro, lasciando al dipendente libertà nella gestione delle informazioni personali, come foto e messaggi, che si trovano nell’area personale del dispositivo. «La piattaforma Knox ci ha convinto - commenta Francesca Santi -. La considero un’ottima soluzione che ci garantisce un elevato standard di sicurezza. Le nuove funzionalità di sicurezza ci hanno permesso di rendere accessibili anche da dispositivo mobile informazioni critiche che, in precedenza, erano confinate a sistemi offline. Per esempio, grazie a Workspace è ora possibile accedere in sicurezza da un tablet al database contenente i dati sui consociati ed effettuare modifiche in tempo reale direttamente di fronte al socio mentre in precedenza ogni modifica doveva essere effettuata in modalità batch, trasferendo i dati con una chiavetta su un pc offline».

Knox Customization: la personalizzazione

Il terzo componente utilizzato dalla società cooperativa è Knox Customization, un servizio cloud-based che non solo consente una configurazione massiva da remoto dei dispositivi Samsung, ma permette anche di accedere alla personalizzazione degli stessi per adattarli alle specifiche esigenze aziendali ed evitare operazioni di staging manuali, arrivando anche all’impostazione di settings specifici per diversi profili di utilizzatori. «Attualmente abbiamo previsto due profili indirizzati a due tipologie di utenti - precisa la Santi -. Una è quella dei tecnici di manutenzione che utilizzano i tablet per effettuare rilevazioni presso il punto vendita, mentre il secondo profilo definisce l’ambiente dei dispositivi mobili utilizzati dai direttori del negozio».

᠎

Un progetto, molti vantaggi

Con l’implementazione della soluzione Samsung Knox, l’azienda cooperativa ha introdotto una tecnologia di protezione intrinseca, che protegge le informazioni aziendali ed evita la contaminazione con codici e file di carattere personale o pubblico. Samsung Knox consente a Coop Alleanza 3.0 di automatizzare la configurazione dei dispositivi mobili, garantendone un aggiornamento sincronizzato, costantemente conforme alle policy aziendali e riducendo i possibili errori dovuti all’intervento manuale.

᠎

«Knox ci ha convinto per le sue caratteristiche fondamentali - osserva Francesca Santi -. Innanzitutto la capacità gestionale, che ci ha offerto la flessibilità di poter creare un profilo predefinito dell’ambiente mobile, che viene reso disponibile a tablet e smartphone connessi in rete tramite un semplice link.  Un’altra caratteristica è la capacità di separare l’ambiente aziendale da quello personale o comune, che introduce un’importante elemento di sicurezza. Infine, la possibilità di personalizzare facilmente l’ambiente mobile in funzione di specifici profili aziendali, che aumenta enormemente il livello di flessibilità”. Grazie a Knox Premium è possibile centralizzare e semplificare la gestione di tutti gli apparati mobili, inclusi i dispositivi Android non Samsung e quelli in ambiente iOS. Ottimizzare le operazioni di configurazione, in presenza di un numero così elevato di apparati mobili, ha portato grandi risparmi di tempo al comparto IT di Coop Alleanza 3.0 e consente all’utente di avere a disposizione il dispositivo mobile, correttamente configurato, in tempi più rapidi. Inoltre, l’estensione di nuovi device o di nuovi profili aziendali può avvenire in modo molto semplice e rapido. Il risultato finale è una soluzione più sicura, più rapida da gestire e manutenere, meno onerosa in termini di costo e di tempo. «In questo progetto abbiamo operato direttamente con Samsung - conclude Francesca Santi - e siamo rimasti molto soddisfatti del livello di assistenza che abbiamo ricevuto. Samsung ha risposto a tutte le nostre richieste, è stata propositiva e ci ha fornito un supporto consulenziale per la configurazione dei dispositivi mobili, aiutandoci anche a predisporre alcune modifiche specifiche. Anche il livello di soddisfazione degli utenti è elevato poiché l’esperienza d’uso non viene modificata: l’unica richiesta aggiuntiva è l’inserimento di un pin per accedere all’ambiente aziendale protetto. Siamo contenti di queste tecnologie e, per il futuro, contiamo di estendere la piattaforma Knox a tutti i nostri dispositivi mobili».