Case History

Busitalia localizza i mezzi pubblici con i tablet Samsung

L’azienda di trasporti, parte del gruppo FS Italiane, implementa sugli autobus in servizio nel comune di Salerno un’efficiente soluzione di geolocalizzazione a basso costo e rapida implementazione utilizzando i Tablet Samsung Active Tab 2

30-01-2019



Busitalia-Sita Nord è un’azienda del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, attiva prevalentemente nei servizi di trasporto locale su gomma in Veneto, Toscana, Umbria e Campania, che gestisce direttamente o attraverso società controllate. La società è presenta anche all’estero, avendo acquistato Qbuzz, terzo operatore di trasporto pubblico locale in Olanda, attivo nelle aree di Utrecht e Groningen- Drenthe.

L’azienda ha realizzato un progetto innovativo di geo localizzazione dei mezzi pubblici sfruttando i tablet “rugged” Samsung Galaxy Tab Active 2 e la tecnologia Samsung Knox, riuscendo a predisporre un modello basato su servizio che garantisce la massima flessibilità e una forte riduzione dei costi rispetto agli altri sistemi di geo localizzazione finora disponibili.

Il progetto ha previsto la dotazione di dispositivi di geo localizzazione sugli autobus di linea in servizio urbano ed extraurbano del Comune di Salerno. Questi sistemi, attraverso un opportuno software applicativo, permettono di ottenere informazioni in tempo reale sulla posizione e sullo stato dei mezzi per gli oltre 100 autobus che operano sul territorio salernitano.

La componente software è una App sviluppata da Moovit.


Un’evoluzione all’insegna dell’innovazione

Il progetto segna un’importante evoluzione rispetto agli analoghi sistemi di tipo tradizionale. “I sistemi di geo localizzazione esistono da tempo - osserva Giuseppe Vasta, responsabile ICT Outdoor di Busitalia-Sita Nord - ma, finora, sono stati realizzati utilizzando centraline e microcomputer di bordo dedicati, sviluppati ad hoc dal fornitore. Questi sistemi, inoltre, presuppongono un modello di connettività privata. Infine, i servizi di assistenza e manutenzione post vendita sono molto onerosi e, in alcune situazioni, possono richiedere personale dedicato a tempo pieno. Tutto ciò determina costi elevatissimi e un vincolo strettissimo con il fornitore tecnologico che si aggiudica la gara”.

Il progetto ha previsto la realizzazione di un sistema di geolocalizzazione basato sull’utilizzo di tablet Samsung di tipo commerciale, con trasferimento e gestione dei dati tramite il cloud. “Abbiamo realizzato un progetto innovativo - continua Vasta -, che rompe il monopolio del fornitore creando una forte discontinuità rispetto al passato. Siamo così passati da una logica puramente proprietaria, contraddistinta da un costo di implementazione, licenza, installazione e manutenzione a un modello “service oriented”, in cui la proprietà si sposta dall’hardware al dato, che è il vero elemento di valore.

Il costo è oggi impostato sulla base di un importo fisso mensile per ogni autobus, che include anche un’assicurazione che copre l’eventuale sostituzione dei tablet.”


II successo della sperimentazione

Per poter tradurre in realtà gli obiettivi che si era posta, Busitalia ha avviato una sperimentazione, individuando I partner migliori che la potessero supportare nel processo e che sviluppassero la soluzione in base alle sue specifiche esigenze e richieste. “Samsung è stato scelto come fornitore di tecnologia mobile - spiega Vasta -. I tablet Galaxy Active Tab 2 disponevano delle caratteristiche di robustezza e affidabilità necessarie per l’installazione sugli autobus. Un altro aspetto differenziante dei tablet Samsung è la presenza della tecnologia Samsung Knox, che consente di effettuare la configurazione di questi dispositivi da remoto in modalità “push” garantendo tempi rapidi di deployment e uniformità degli aggiornamenti su tutti I device.” Moovit è il partner che ha realizzato in autonomia, sulla base delle richieste di Busitalia, la soluzione software, sollevando l’azienda di trasporti dai costi di sviluppo.

Questo software abilita una logica di servizio in cloud ed è pensato per interagire in modo ottimizzato con i tablet Samsung. “Il successo della sperimentazione – spiega Vasta - apre le porte all’estensione della stessa sia in Campania che in Umbria. Inoltre, su tutti i nuovi progetti, potremo presentarci ai bandi di gara con un vantaggio competitivo enorme rispetto ai nostri competitor, grazie alla possibilità di implementare una soluzione di geo localizzazione in un arco temporale di settimane anziché di anni”.


Il valore esclusivo dei tablet Samsung

I tablet Samsung dotati del relativo software sono caricati su 100 dei 275 automezzi in servizio urbano ed extraurbano che operano nel bacino di Salerno.

I tablet rugged Samsung TabActive 2 vengono collocati tramite staffe in prossimità della posizione di guida, vicino al cruscotto e si avviano automaticamente con l’accensione del mezzo.

L’autista inserisce il numero di turno e il proprio codice identificativo e, di seguito, il sistema carica i dati relativi alla corsa che si sta per effettuare e avvia il servizio. Il sistema comunica in tempo reale con la centrale remota, monitorando il corretto funzionamento della linea in relazione a percorsi e orari, con la possibilità di
segnalare inconvenienti o situazioni di emergenza (traffico elevato, guasti e così via). I dati relativi al chilometraggio vengono acquisiti e archiviati centralmente e forniscono la base per attività contrattuali e interventi programmati di manutenzione.

I passeggeri, attraverso l’App dedicata di Moovit, hanno la possibilità di interrogare il sistema in merito alla posizione, ai tempi stimati di arrivo o al miglior percorso da scegliere per raggiungere la destinazione di loro interesse.




Un altro aspetto che si è dimostrato rilevante nell’utilizzo dei tablet Samsung è la garanzia nel tempo della compatibilità della soluzione all’avvicendarsi degli aggiornamenti del sistema operativo Android.

Le funzionalità di controllo di Samsung Knox permettono, infatti, di inibire gli aggiornamenti automatici sui dispositivi e di abilitarli da central solo dopo averne testato la piena compatibilità.

Inoltre, grazie a un’impostazione basata su una logica di servizio, Busitalia avrà la possibilità di usufruire delle nuove funzionalità che saranno introdotte progressivamente nella soluzione, senza alcun aggravio di spesa.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti - ha concluso Vasta - per una soluzione all’avanguardia non solo in Italia, ma anche in Europa. I dispositivi Samsung si sono dimostrati affidabili, così come il supporto degli altri partner. Siamo usciti da una logica proprietaria ottenendo un rapporto tra vantaggi e costi straordinariamente favorevole”.