Case History

Habble sceglie come partner industriale Samsung con cui lancia “Habble Sharp Mobile”

Habble si allea con Samsung per creare Habble Sharp Mobile, una piattaforma che integra la suite di sicurezza Samsung KNOX, fornendo uno strumento avanzato per la gestione della mobility aziendale, in grado di ridurne drasticamente i costi e aumentarne efficacia e sicurezza.

05-07-2018

Valorizzando la propria esperienza pluriennale di consulenza e outsourcing nell'ottimizzazione delle infrastrutture e tecnologie, nonché sui processi operativi e di business nell'ambito della telefonia e del traffico dati aziendali, i fondatori di Habble hanno creato quello che è oggi il sistema leader nel monitoraggio in tempo reale e nell’ottimizzazione di tutte le comunicazioni delle imprese provenienti da rete fissa, mobile e dati attraverso algoritmi di analytics evoluti.

«Ci siamo accorti, che c'era un ampio spazio per ottimizzare i software i processi e le attività che venivano svolte in modalità manuale per cercare di gestire i costi delle telecomunicazioni ed evitare fenomeni di "bill shock" (cioè il trovarsi, quando è troppo tardi una fattura molto superiore alla media, per esempio perché un dipendente in viaggio si è spostato in aree dove si aggravano le condizioni di roaming, ndr), oppure, al contrario, per prevenire un sotto-dimensionamento, che può creare un disservizio a un utente mobile o, anche peggio, a un cliente», spiega Antonio De Luca, CEO e Founder di Habble.

Habble, che dal 2017 è nel programma di “gellificazione” della piattaforma di innovazione GELLIFY , ha dunque realizzato un sistema Web based, fruibile as a service in cloud, che permette a ogni impresa di controllare tutti i consumi, in tempo reale, attraverso una dashboard molto intuitiva e semplice da utilizzare, disponendo di alert che avvisano di situazioni potenzialmente critiche, prima che si verifichino, potendo suggerire azioni e comportamenti all'utente, per limitare i costi. Si evitano, così, sorprese dovute a extra-costi generati dal roaming e dalle applicazioni e si ottiene una più corretta e completa allocazione alle funzioni aziendali dei costi relativi alle spese in telecomunicazioni.

In buona sostanza Habble «ha racchiuso in sé stessa tutti i "sogni nel cassetto" che avevano i CIO, i telco manager e i CFO», sintetizza De Luca. Lo ha fatto centralizzando, in quattro applicazioni, la gestione delle telecomunicazioni sotto tutti i punti di vista, con la massima efficienza, fornendo uno strumento unico e indipendente, che opera in tempo reale, mentre in passato, soluzioni meno efficienti richiedevano l'acquisto e l'integrazione di tool multivendor, alcuni di proprietà degli stessi carrier e, pertanto, soluzioni onerose da manutenere e che andavano sostituite al cambiare del fornitore.
Proprio alcuni tra i più importanti operatori telefonici, interessati a fornire trasparenza ai loro clienti, sono diventati i principali rivenditori di Habble, che fornisce report accurati e su fatture di non facile lettura.

Habble Sharp Mobile

Per andare oltre e fornire una piattaforma che unisca le capacità di monitoraggio e controllo del traffico voce e dati e costi relativi alla gestione e sicurezza della telefonia nel mondo Android, Habble ha individuato in Samsung Electronics Italia il partner ideale con cui potenziare il proprio software grazie a Samsung KNOX.

Nasce quindi Habble Sharp Mobile, che, grazie all'integrazione spinta con Samsung KNOX, consente di aggiungere ulteriori capacità di controllo e gestione, permettendo d'intervenire, manualmente o automaticamente, grazie a policy predefinite: per esempio bloccare un dispositivo se sta superando determinate soglie di traffico dati.
«Con Habble Sharp Mobile il telco manager può creare regole estremamente granulari, tanto da poter gestire da remoto, attraverso consolle, ogni singolo dispositivo su base geografica e/o di operatore telefonico, tariffa, tipologia d'utente e di chiamata.
Per esempio, si può configurare una policy per uno smartphone che, quando si "sveglia in Cina" non potrà utilizzare applicazioni come lo streaming video, ma solo posta elettronica e WhatsApp, niente MMS ma solo SMS, alcune chiamate si altre no. Però lo stesso smartphone in un altro Paese applicherà policy regole e potrà comportarsi in maniera completamente diversa, perché il piano tariffario glielo consente»,
illustra De Luca, che puntualizza: «Questo livello di granularità e funzionalità è possibile solo con i dispositivi Samsung».

Scopri di più su samsung KNOX
᠎
Il valore aggiunto con Samsung

Sempre insieme a Samsung, Habble ha risolto altre problematiche tipiche delle soluzioni di controllo basate su app. In particolare non appena il device viene spento o la SIM viene spostata su un altro dispositivo, si perde il collegamento con la app e il monitoraggio diventa impossibile. Per assicurare con certezza la continuità del controllo, Habble e Samsung hanno realizzato un sistema per cui la SIM non funzionerà se viene inserita in un altro dispositivo. Inoltre, la app Habble, grazie a Samsung è stata ingegnerizzata per essere autoinstallante e auto configurante, assicurando ai telco manager una capacità di messa in esercizio molto semplice, agevolando le operazioni dell’area IT e garantendo un monitoraggio di qualità e la possibilità di intervento sul device in remoto per rimediare a situazioni critiche di cyber security. Importante elemento differenziante, rispetto alla concorrenza mondiale, è la gestione in tempo reale, che non prevede alcuna latenza, come invece accade con le soluzioni basate su proxy server, i quali reindirizzano il traffico per effettuare il controllo, che, tipicamente, si limita solo alla parte dati mobili, quindi ignorando voce, SMS e MMS. Habble Sharp Mobile, specifica De Luca, non crea ulteriori single point of failure deviando il traffico e non introduce ritardi, che penalizzano l'efficacia degli automatismi. La soluzione basata sui dispositivi, resa possibile dall'architettura aperta di Samsung KNOX, permette di garantire l'efficacia del controllo, che rischia di collassare se la disponibilità di banda non è sufficiente, quando si devono deviare grandi quantità di dati su sistemi centralizzati per effettuare le analisi necessarie. La collaborazione con Habble è un esempio di successo per il Samsung Enterprise Alliance Program.

Quest'ultimo è «uno dei nostri fiori all’occhiello, attraverso cui portiamo ai nostri clienti le tecnologie più evolute presenti sul mercato» , dichiara Antonio La Rosa, Head of IM B2B Division di Samsung Electronics Italia.
La Rosa dichiara inoltre: «Habble ci è sembrata da subito una soluzione utile a risolvere le principali problematiche affrontate oggi dai nostri clienti nella gestione delle spese telefoniche e del parco device aziendale, così che i loro dipendenti possano fruire dei device mantenendo l’eccezionale esperienza che Samsung offre, ma in pieno allineamento con i processi e le finalità di business dell’organizzazione. Inoltre, Samsung KNOX rappresenta una robusta implementazione di sicurezza hardware e software integrata e garantisce una protezione multilivello, partendo da quello applicativo fino a raggiungere il livello hardware».