Case History

La Realtà Aumentata di JoinPad su tablet Samsung porta gli esperti sul campo

La soluzione Smart Assistance, sviluppata da JoinPad su tablet Samsung Tab Active 2, mette a disposizione innovativi strumenti di Realtà Aumentata alla forza lavoro che esegue attività di manutenzione sul campo.

31-07-2018

Dalla partnership tra JoinPad e Samsung nasce una soluzione che mette a disposizione del settore industriale le rivoluzionarie possibilità offerte dalla Realtà Aumentata (AR).
Si tratta di Smart Assistance, applicazione implementata su tablet Samsung Tab Active 2, che migliora i processi di assistenza remota grazie a un innovativo ambiente di lavoro in cui condividere in tempo reale l’esperienza visuale e scambiare informazioni.

Realtà Aumentata a supporto dei processi industriali

Lo sviluppo iniziale delle tecnologie AR è avvenuto nell’ambito dell’entertainment. Oggi, grazie a una soluzione come Smart Assistance, la Realtà Aumentata trova il suo legittimo posto a supporto delle esigenze business in ambito industriale.
Il “viaggio” di JoinPad nella Realtà Aumentata inizia nel 2010 con l’obiettivo di sviluppare applicazioni indirizzate alla semplificazione dei processi industriali utilizzando “smart glasses” e dispositivi mobili. Da allora l’attività dell’azienda con sede a Milano non ha mai smesso di svilupparsi, con il rilascio di soluzioni sempre più specializzate che hanno consentito a JoinPad di aprire sedi in Cina, Brasile e Stati Uniti.
Nel 2016 viene rilasciata Smart Assistance, soluzione di punta dell’azienda, che nasce dall’esigenza specifica del mercato di poter disporre di strumenti evoluti per la comunicazione e collaborazione in tempo reale da mettere a disposizione degli addetti sul campo.

Smart Assistance porta un esperto sul campo

Smart Assistance semplifica i processi di supporto e comunicazione tra un operatore remoto e uno sul campo.
L’utente sul campo ha la possibilità di chiamare un operatore esperto presso la sede operativa, con cui condividere in tempo reale oggetti virtuali sul campo visivo attraverso tablet e smart glasses, farsi guidare e ricevere informazioni.
“Smart Assistance è una soluzione JoinPad che nasce insieme al Tablet Samsung Tab Active 2 - spiega Mauro Rubin, CEO di JoinPad -. Le caratteristiche di robustezza e affidabilità del tablet Samsung lo rendono il candidato ideale per le applicazioni di Realtà Aumentata in ambito industriale. Smart Assistance non funziona, tuttavia, solo su Tab 2 ma è supportata anche dagli smartphone Samsung Galaxy, inclusi i modelli S8 e S9”.
L’avvio della comunicazione permette ai due operatori di condividere il video inquadrato dal tablet, consentendo a entrambi di definire entità virtuali semplicemente cerchiando l’area di interesse sul display touch e di “agganciare” a queste entità virtuali informazioni utili all’intervento. Una serie di algoritmi aiutano l’esperto che opera da remoto a riconoscere e interpretare l’oggetto inquadrato sul tablet Samsung dall’operatore sul campo.
“Le motivazioni per cui può essere necessario ricorrere a un utente esperto delocalizzato sono molteplici - spiega Rubin -. La persona sul campo in quel momento potrebbe non essere la più adatta o mancare di esperienza o potrebbero mancare informazioni aggiornate sulla macchina in corso di manutenzione. Peraltro, in molti casi le informazioni tecniche sono ancora delegate a voluminosi manuali cartacei o documenti in formato pdf da centinaia di pagine, spesso non aggiornati e sempre difficilmente consultabili”.

Una soluzione scelta da Alstom

L’efficacia di Smart Assistance ha convinto anche Alstom, colosso industriale francese che opera nel settore della costruzione di treni e infrastrutture ferroviarie, presente in Italia con 2.500 persone e un giro d’affari annuo pari a un 1 miliardo di euro.
Alstom utilizza la soluzione JoinPad per ottimizzare la comunicazione tra gli operatori durante i processi di manutenzione sui treni e di assistenza remota.
L’azienda, in precedenza, delegava questo tipo di attività a comunicazioni di tipo tradizionale (per esempio telefoniche). Con l’utilizzo di Smart Assistance ha ottenuto importanti miglioramenti nella qualità di trasmissione delle informazioni, con una conseguente riduzione degli errori durante l’attività lavorativa.
Inoltre, ha creato uno strumento inserito nei processi aziendali che può essere monitorato e che consente la progressiva creazione di un database.
“Il Samsung Tab2 è stato molto apprezzato dai nostri clienti osserva Rubin - per le sue doti di robustezza, compattezza, prestazioni ed ergonomia. Per esempio, dispone di una cover “rugged” integrata che lo rende adatto anche agli ambienti più critici. La presenza integrata del pennino sui Tab2, permette di disegnare elementi virtuali con naturalezza e rappresenta un aspetto fondamentale dell’usabilità della soluzione e del device”.

Un ambito d’uso esteso
Smart Assistance è una soluzione di assistenza remota di valenza trasversale, che trova un utilizzo ottimale in settori quali manufacturing, transportation, energy, telco, aviation, oil & gas. In generale, la soluzione si dimostra adatta per tutti gli ambiti in cui è fondamentale la velocità di intervento al fine di ripristinare nel più breve tempo possibile un fermo macchina o dove è necessario intervenire nel più breve tempo possibile per far fronte a un’esigenza critica. “Si pensi, per esempio, a un settore come quello aeroportuale - spiega il CEO di JoinPad - in cui un fermo macchina di 1 ora può costare all’azienda 300mila dollari e avere un impatto negativo del valore di milioni di dollari sulla customer relationship”.

Le evoluzioni future
Le prossime evoluzioni della soluzione sono indirizzate a incrementarne la flessibilità di utilizzo e l’efficienza. L’integrazione con la tecnologia Samsung Knox aumenterà il livello di sicurezza e favorirà le operazioni di installazione e configurazione da remoto. Questo consentirà di avere un controllo più semplice e capillare del dispositivo mobile, di ridurre i tempi di distribuzione, i costi di sviluppo e di aumentare gli standard di sicurezza. La prossima compatibilità con Samsung Dex, permetterà di integrare la soluzione con schermi di grandi dimensione, estendendone l’utilizzo anche alle postazioni di lavoro fisse, per esempio all’interno di control room. “Siamo molto soddisfatti della tecnologia Samsung - conclude Rubin - e siamo veramente entusiasti di questa partnership. Il team di Samsung si è dimostrato molto collaborativo e ci ha messo in relazione anche con il team coreano, che ci ha ulteriormente supportato nella nostra attività sia tecnica sia commerciale”.