Case History

Juventus e Samsung insieme per superare le nuove sfide

Coinvolgere emotivamente con una narrazione multimediale: non basta più giocare al calcio e vincere, l’obiettivo è rendere partecipi dell’impresa i tifosi in modo nuovo

06-06-2018

La svolta è avvenuta con la costruzione dell’Allianz Stadium, inaugurato nel 2011. Un impianto moderno in grado di accogliere oltre 41mila tifosi, costruito insieme alla partnership con CWS, con il fine di realizzare lo scenario sportivo più innovativo d'Europa. Una nuova strada di spettacolarizzazione che ha raggiunto inediti livelli di engagement con gli ultimi progetti realizzati con Samsung. Oggi lo Stadium non ospita solo partite di calcio ma, durante l’intera settimana, anche una serie di eventi: Juventus non è più solo una società sportiva ma è diventata una entertainment company.

Una convergenza vincente quella tra gioco del calcio e coinvolgimento emotivo che è partita con il cambio del logo, introducendone uno più moderno e stilizzato. Proseguendo con la costruzione della nuova sede di fronte all’Allianz Stadium e il megastore dove trovare tutto ciò che vuol dire Juve. L’introduzione del nuovo logo ha scatenato un’operazione di rebranding dello stadio con ampio uso di tecnologia: in primis è stato costruito il grande LedWall appeso sulla trave est, realizzato in modo esclusivo da Samsung sulle specifiche di Juventus, capace di adattare le immagini alla luce ambientale e composto da ben 600 pannelli in alta risoluzione. L’introduzione della multimedialità nello storytelling del teatro calcistico ha richiesto una collaborazione che andasse decisamente oltre la fornitura di schermi. L’obiettivo condiviso con Samsung è stato quello di creare un ecosistema digitale in grado di offrire un nuovo mondo fatto di immagini, suoni e realtà virtuale. Così lo stadio è diventato un enorme studio televisivo gestito con flessibilità grazie alla tecnologia Smart Signage di Samsung e al software Magic Info che permette di cambiare i contenuti multimediali con una pianificazione precisa di accensione e spegnimento di tutti di dispositivi presenti nei vari siti.

Un flusso di immagini dalla forte componente evocativa che si può trovare, anche nello Juventus Store, dove è stato installato un ulteriore Videowall tra i più grandi in Europa formato da 36 pannelli gestiti con Magic info. L’intero Store è una costellazione di touch point Samsung con i quali i tifosi e i clienti possono interagire. Totem multimediali e tablet sono in grado di portare la shopping experience su un livello di coinvolgimento senza pari. La persona ha la sensazione emotiva di essere in un mondo, quello di Juventus, dinamico, veloce, futuristico, dove è il tifoso ad essere attore e protagonista. Il tutto reso possibile grazie a un ecosistema Samsung che offre al pubblico una dimensione nuova.

Ma dove la narrativa diventa un viaggio anche interiore, è il J Museum. Qui il coinvolgimento emotivo, le imprese sportive dell’intera storia bianconera toccano una drammatizzazione che lasciano il segno sugli spettatori. Questo grazie ancora a una componente multimediale di Samsung, densa di totem e schermi per un’esperienza memorabile, in grado di diventare una macchina del tempo sensoriale. Infatti, il visitatore può entrare in un tunnel in cui diversi schermi a pavimento e il suono dall’alto creano un’esperienza senza tempo in cui rivivere i momenti di gloria.