Case History

Le Fablier, i mobili protagonisti della virtual reality

01-11-2017

“Raccolta di favole”: questa è la traduzione dal francese di Le Fablier, azienda italiana che ha saputo portare il gusto e il design contemporaneo dell’arredamento in tutto il mondo. Le favole ben si sposano con la filosofia di una realtà, guidata dall’Amministratore Delegato Michela Barona, che da 35 anni interpreta il desiderio dei clienti di poter vivere ambienti che siano un mix di modernità ed estetica, funzionalità e comfort.
Lo slogan che accompagna le collezioni dell’azienda veronese è “Valori per sempre”. “Vogliamo – spiega l’Amministratore Delegato – far vivere ai nostri clienti delle emozioni attraverso i mobili. Il discorso è non solo materico, ma legato anche allo stare bene, al vivere in una dimensione di serenità.
I nostri mobili sono piccole carezze che lasciamo alle persone, in modo che abbiano piacere di tornare nelle loro case”.
Il mercato dell’Arredamento, come interpretato da Le Fablier, è molto vicino a tutto ciò che può essere definito tecnologico e innovativo e che diventa strumento per avvicinare in modo ancor più emozionale i clienti. Da questa possibilità di incrociare vicinanza e fruizione smart delle informazioni è nata l’operazione di comarketing tra Le Fablier e Samsung, che si è sviluppata nella seconda metà del 2016 e che ha avuto per device principali gli smartphone Samsung Galaxy S6 e i dispositivi Samsung Gear VR. Il progetto è stato seguito direttamente dall’Amministratore Delegato Barona, in sinergia con il proprio ufficio Marketing.

Il racconto emozionale con Samsung Gear VR

Un conto è sfogliare un catalogo, un conto è visionare un singolo mobile, un conto è immergersi in una dimensione dell’arredamento del tutto nuova, ariosa, ingaggiante e impattante, capace di rimanere impressa e di suscitare reazioni intense. La realtà virtuale su mobile targata Samsung è stata scelta da Le Fablier per presentare le proprie collezioni ai clienti finali, con la collaborazione dei 700 rivenditori italiani, attraverso gli agenti (il primo step del progetto ha previsto l’acquisto di 300 device, entro un anno si completerà la distribuzione). “Ogni volta che un cliente inizia a cercare un mobile per la casa, entra in una dimensione positiva dello shopping, che genera benessere. Poter aggiungere qualcosa di diverso ed estremamente emozionale ci sembrava efficace e interessante, nonché del tutto nuovo, per il nostro mercato di riferimento”, commenta Michela Barona.

La Convention presso la Smart Arena

La partnership di comarketing tra Le Fablier e Samsung ha avuto come momento topico la presentazione della nuova collezione Le Fablier proprio presso la Smart Arena del Samsung District di Milano, collocato nel cuore più avveniristico della metropoli.
I 50 agenti dell’azienda veronese sono stati invitati presso l’inedita location, che per l’occasione è stata trasformata e arredata con i mobili Le Fablier, che inizialmente sono stati coperti con pannellature bianche. Dopo la riunione e la presentazione del progetto ideato con Samsung, è stato proposto il kit video a tutti gli agenti e area manager presenti, che sono stati invitati a provare i dispositivi. Dopo un video iniziale molto impattante (i.e. un viaggio sulle montagne russe), ecco che gli spettatori hanno aperto la “porta virtuale” e iniziato la visita nella casa, arredata con la nuova collezione.

I video sono stati predisposti in modo da fornire anche informazioni tecniche (grazie a hotspot che precisano i tipi di finiture e i dettagli emozionali).
“Abbiamo scelto, in occasione della Convention, di raccontare piani diversi della realtà, consecutivi uno all’altro. Dalla realtà virtuale, gli ospiti sono passati alla realtà magica, raccontata da un illusionista presente in sala, e infine alla realtà della collezione vera, che nel frattempo era stata disvelata”. La sorpresa è stata massima. “Quando abbiamo pensato di introdurre la virtual reality come strumento di comunicazione tra Le Fablier e i propri clienti e rivenditori, volevamo proprio – precisa Barona – non solo rimanere in contatto con il consumatore in modo efficace, ma anche non perdere il filo conduttore delle emozioni, ossia fare in modo che queste potessero essere sempre vivide”. Samsung Gear VR in questo senso è lo strumento che può accompagnare il momento della vendita direttamente presso il negozio, ma anche fornire spunti informativi, rendere di maggior valore la customer experience.

La narrazione da più punti di vista

L’esperienza immersiva da viversi con Samsung Gear VR è in fieri: il dispositivo offrirà la possibilità di visionare tutte le collezioni Le Fablier presenti a catalogo e a marzo 2017 proporrà la nuova collezione. In futuro saranno resi disponibili anche contenuti extra (per esempio filmati sulla costruzione dei mobili, sull’impegno dell’azienda nei confronti della sostenibilità ambientale, sulla passione per il lavoro artigianale).
Molto rapida è stata l’implementazione dei video e l’adozione di smartphone e realtà virtuale targati Samsung (pari a un mese).

L’Arredamento ha nuove forme di comunicazione

L’esperienza immersiva data dalla virtual reality Samsung verrà allargata in futuro anche all’estero, con le debite ottimizzazioni (in quel caso l’azienda lavora soprattutto su contract residenziali, dunque verrà studiato un approccio di comunicazione ad hoc) e anche all’area Contract italiana (tipicamente arredamento alberghiero). L’azienda è inoltre intenzionata a studiare nuove attività di comarketing con Samsung.
“Grazie a questo progetto, possiamo regalare ai nostri distributori e clienti una nuova esperienza di visione e intrattenimento. Le Fablier è specialista nella narrazione delle emozioni nell’arredamento, Samsung Gear VR non fa che ampliare la portata di questo nostro sentire”, precisa l’amministratore delegato. Che conclude: “Ci è sempre piaciuto poter provare, scoprire, tentare, sia a livello di immagine che di prodotto. Anche in questo caso abbiamo voluto sperimentare e la scelta si è rivelata di successo”.