White paper

È l’era della Next Mobile Economy: la tua azienda è pronta?

Cosa è la Next Mobile Economy e perché le aziende oggi devono essere preparate ad “aprire” i propri confini fisici alle esigenze di mobilità di dipendenti e collaboratori

16-10-2018

Viviamo in un mondo sempre più connesso, nel quale la mobile economy gioca un ruolo chiave. Secondo i dati GSMA (“Mobile Economy 2018”) il contributo dell’industria del mobile al Prodotto Interno Lordo mondiale passerà dai 3,6 trilioni di dollari del 2017 (il 4,5% del PIL) a 4,6 trilioni nel 2022 (pari al 5% del PIL).
L’ultimo report GSMA evidenzia come la percentuale di connessioni a Internet da device mobile passerà dal 57% del totale del 2017 a ben il 77% nel 2025.

In un contesto di questo tipo, dove nel mondo occidentale ciascun adulto possiede almeno uno (ma spesso 2 o più) device mobile, le aziende non possono farsi trovare impreparate. Smartphone, tablet e notes sono diventati il mezzo più naturale per far comunicare tra loro persone, aziende e organizzazioni. Basta pensare che lo stesso studio stima che il numero di SIM mobile (escluse quelle IoT) è destinato a passare dai 7,8 miliardi dello scorso anno a oltre 9 miliardi nel 2025.

Oggetti e device del nostro quotidiano già “parlano” tra loro attraverso una vastissima rete mobile chiamata Internet of Things. Proprio l’IoT è una delle tecnologie che, insieme a Realtà Aumentata e Virtuale (AR/VR), Intelligenza Artificiale (AI) e nuove reti broadband 5G stanno trasformando completamente il nostro modo di vivere e lavorare. Una trasformazione che si rende evidente non solo nelle fabbriche, dove gli approcci di Industrial IoT sovvertono completamente il modo di produrre, ma anche nelle filiali delle banche, nei punti vendita retail, nella scuola, negli ospedali e negli uffici pubblici. Un’evoluzione che in molti casi ha colto di sorpresa le organizzazioni, impreparate a cogliere i benefici di quella che Samsung ha battezzato Next Mobile Economy.

Aziende al bivio della Next Mobile Economy

Le aziende si trovano, oggi, a un bivio: abbracciare e sostenere al meglio i nuovi approcci legati alla Next Mobile Economy oppure vedere il proprio business soccombere. Le nuove tecnologie digitali trasformano i settori e il modo di produrre valore con una velocità che non ha precedenti. Le aziende che intravedono nella Next Mobile Economy un’opportunità anziché una minaccia, che sfrutteranno le potenzialità del mobile in modo olistico sono destinate a prosperare. E molte lo hanno già capito. Guardare alla Next Mobile Economy come a un modello vincente significa, sostanzialmente, sviluppare in azienda una maggior attitudine all’apertura. I sistemi tecnologici chiusi, infatti, sono sicuramente più facili da controllare ma sono anche meno flessibili e personalizzabili. Una rigidità, questa, che mal si sposa con le esigenze di personalizzazione sempre più spinta di prodotti e servizi che i clienti di oggi manifestano. I sistemi aperti, invece, si adattano facilmente alle nuove esigenze di innovazione e collaborazione e si rivelano una scelta più economica. Eliminati i problemi di dipendenza da un unico fornitore (lock-in), anche la manutenzione e l’aggiornamento tecnologico potranno essere garantiti con un maggior risparmio di risorse.

Scopri di più sulla NEXT MObile economy
᠎

Quattro modi per avvantaggiarsi della Next Mobile Economy

La filosofia Samsung in merito alla Next Mobile Economy si basa su quattro principi, tutti legati al concetto di “apertura”: Open Yet Secure, Open Yet Controlled, Open Customization e Open Collaboration.
I sistemi aperti sono intrinsecamente i più sicuri, perché c’è la garanzia che numerosi sono i soggetti (vendor e sviluppatori) che si impegnano a migliorare usabilità e funzionalità di protezione dei device. Tutti questi soggetti lavorano per rilasciare in tempi brevissimi gli aggiornamenti utili per rispondere in modo sempre efficace alle nuove minacce. Soluzioni di protezione “all in one” come Samsung Knox sposano in pieno il principio Open Yet Secure, perché permettono alla personale di un’azienda di essere sempre connesso in sicurezza a dati e applicazioni di lavoro.
Gli IT manager, con Samsung Knox, sono messi nella condizione di poter controllare e aggiornare qualsiasi device mobile, dallo smartphone ai sensori IoT, facilmente e da remoto. In questo modo, avranno la garanzia che dipendenti, collaboratori e manager sono sempre in grado di accedere, aggiornare e condividere i dati in totale sicurezza.
Le soluzioni EMM (Enterprise Mobility Management) di nuova generazione, come Knox Manage , traducono in pratica il principio Open Yet Controlled . Il reparto IT potrà settare facilmente parametri e policy di sicurezza e decidere dove, come e quando un device mobile può essere utilizzato e quali applicazioni può scaricare.
Il principio della Open Customization trova espressione in Knox Configure , che permette un ventaglio di personalizzazioni potenzialmente illimitato per casi d’uso e funzionalità, senza dover ricorrere ai servizi di un partner tecnologico esterno all’azienda.

scopri di più su samsung knox
᠎

Nessun vendor è, a onor del vero, in grado di fornire una soluzione tarata specificamente sulle esigenze di ciascun, singolo, utente mobile ed ecco perché Samsung si fa promotrice di un approccio di Open Collaboration . Il ruolo dei partner, così come quello dei clienti, è fondamentale in Samsung per fornire una risposta veloce ed efficace alle esigenze di business e guidare i percorsi futuri di ricerca e sviluppo.

contattaci per approfondimenti
᠎