White paper

I vantaggi della Mobile Collaboration per il lavoro in team

22-10-2018

L’ufficio tradizionale sta cambiando rapidamente per effetto dei nuovi approcci alla mobilità. Già oggi, in Italia i mobile worker sono circa 7 milioni (su un totale di 22 milioni di occupati), destinati a diventare 10 milioni entro il 2022. È IDC a snocciolare i numeri di una tendenza che appare già evidente ai più e che dal 10 maggio dello scorso anno ha ottenuto anche un riconoscimento giuridico da parte del Ministero del Lavoro: il paradigma della postazione di lavoro digitale (e mobile) sta sostituendo progressivamente quello della scrivania fisica. La connettività prolungata e always on, fuori e dentro l’azienda e su tutti i device, aumenta le capacità operative e la focalizzazione sugli obiettivi di business di diverse categorie di lavoratori, dai manager al personale commerciale, per arrivare a tecnici e funzionari che operano sul territorio. Ma è, soprattutto, la collaborazione a livello di team a guadagnare da questa nuova tendenza. La possibilità di utilizzare smartphone, tablet e notes per videochattare con i propri colleghi, condividere e modificare file aziendali in tempo reale, spiana la strada a una nuova produttività che incontra le esigenze di una forza lavoro sempre più itinerante, che apprezza i benefici dello Smart Working.

᠎

Secondo le stime di Gartner, già entro la fine di quest’anno il 50% delle comunicazioni tra team aziendali avverrà attraverso gruppi e App di collaboration create e installate sui device mobile.
Smartphone e tablet affiancano e spesso sostituiscono desktop e notebook come strumenti di lavoro. In un contesto di questo tipo, le piattaforme di Mobile Device Management ed Enterprise Mobility Management come Samsung Knox si rivelano indispensabili per dotare gli utenti finali di strumenti di collaborazione evoluti, come soluzioni di voice e video conferencing, messaggistica istantanea e social collaboration, condivisione in cloud di documenti e file aziendali direttamente sui dispositivi tascabili personali.

᠎

Mobile e real time collaboration anche per i consulenti

App e software di mobile collaboration comprendono un insieme di funzioni che aiutano i dipendenti a lavorare insieme anche se si trovano in luoghi geograficamente distanti . La collaborazione potrà essere focalizzata su un particolare task oppure estendersi a gran parte delle attività day-by-day dell’organizzazione. Calendari condivisi, groupware e altri strumenti di collaborazione asincrona negli ultimi anni hanno lasciato spazio a soluzioni più evolute, che permettono di lavorare in team in modo sincronizzato e in tempo reale. Le principali soluzioni di mobile collaboration permettono di tenere traccia dei singoli task del team, inviare automaticamente aggiornamenti sullo stato di avanzamento di un progetto, gestire i flussi documentali, creare spazi virtuali in cui condividere e aggiornare file in tutta sicurezza, avviare e forme di discussione e scambio di idee in tempo reale. I dipendenti che operano su sedi distaccate potranno lavorare sugli stessi file avendo la certezza di operare sempre sulla versione più aggiornata, scambiarsi idee e consigli come se operassero fianco a fianco. Le risorse esterne (tipicamente collaboratori e consulenti), spesso necessarie per portare a termine i progetti, potranno essere coinvolte attivamente nel team di lavoro grazie agli strumenti di mobile collaboration e contribuire a raggiungere gli obiettivi comuni in modo più incisivo.

᠎