White paper

Samsung Smart Working

01-11-2017

Lo smart working promette una ridefinizione degli spazi e dell’ambiente di lavoro all’insegna della flessibilità e della rimozione dei vincoli rigidi di spazio e tempo. Si tratta di una rivoluzione più che di un’evoluzione per il suo forte impatto a livello organizzativo e dei processi aziendali, che attinge il suo fondamento in una serie di tecnologie abilitanti tra cui, in particolare, tutto ciò che ruota attorno alla mobilità. In base a questi presupposti non stupisce dunque che Samsung, uno dei principali produttori al mondo di dispositivi mobili e di tecnologie, si candidi a svolgere un ruolo da protagonista nello sviluppo e diffusione di soluzioni specifiche per lo smart working.
A oggi Samsung ha già sviluppato, spesso in partnership con alcuni protagonisti dell’ICT, una gamma di soluzioni integrate per una gestione innovativa dell’ambiente di lavoro che sfruttano software dedicati, dispositivi mobili personali, tecnologie di comunicazione, sistemi di stampa e persino l’interazione con i sistemi di condizionamento.

Soluzioni per ogni ambiente di lavoro
Lo smart worker che ha in mente Samsung entra in ufficio utilizzando il suo smartphone come un personal badge per registrare il suo ingresso e anche per autorizzare l’accesso temporaneo dell’ospite che lo accompagna. Alla reception, i display Smart Signage forniscono informazioni sulle attività in corso all’interno dell’edificio oppure su aspetti legati all’azienda, in modo sincronizzato attraverso tutti gli uffici distribuiti. Samsung Smart Signage non significa, infatti, utilizzare un display, ma poter disporre di una piattaforma tecnologica per veicolare contenuti in modo organizzato, pianificato e coordinato, con opzioni evolute di gestione centralizzata e da remoto.
Attraversando la Lounge, è possibile trovare una serie di schermi touch che diventa un’occasione per fornire informazioni ai visitatori e aumentare la percezione del brand, mentre la disponibilità di funzioni sicure di Unified Communication permette di trasformare questi spazi in aree flessibili per incontri di lavoro veloci.
Nello “smart workspace” gli spazi vengo no sfruttati meglio e in modo più efficiente. Le sale riunioni non devono più essere contese ma prenotate e questo può essere fatto in modo più semplice con la soluzione Samsung Smart Meeting: la prenotazione avviene direttamente dallo smartphone o il tablet ed è possibile visualizzare in tempo reale le riunioni in corso e quelle programmate successivamente.

Se poi vi accorgete che il vostro smartphone si sta scaricando, grazie alla tecnologia integrata nei dispositivi mobili Samsung e in presenza di scrivanie dotate dell’apposito sistema di ricarica, potete ricaricarlo in modalità wireless, senza utilizzare una presa di rete.
All’interno della sala riunioni si svolge una sessione di training utilizzando la Samsung Magic Interactive White Board, una lavagna interattiva multimediale con tecnologia multi touch, con computer e connessione Wi-Fi integrate. Attraverso il componente MagicIMS (Interactive Management Solution) e l’agente software MagicIMS Agent i computer del relatore e i dispositivi personali dei partecipanti alla riunione vengono collegati e diventa possibile condividere immediatamente i contenuti visualizzandoli sullo schermo della Interactive White Board, rendendo tutto interattivo.
La giornata può proseguire con una videoconferenza sfruttando la soluzione Samsung Smart Conference, sviluppata dal produttore coreano con la collaborazione di importanti partner tecnologici. Più utenti si possono collegare in audio e video non solo tramite linea fissa ma anche dal loro smartphone, da ogni parte del mondo.

La sicurezza la garantisce Samsung Knox
Knox è la piattaforma per la sicurezza mobile integrata nei dispositivi Samsung più recenti, che mette a disposizione strumenti e utility per far fronte alle esigenze di sicurezza aziendale. Knox permette di ospitare i dati aziendali all’interno di un’area del dispositivo mobile progettata per separare, isolare, cifrare e proteggere i dati aziendali da possibili attacchi. Knox rafforza la protezione a livello hardware, facendo in modo che le operazioni critiche come la decifratura dei dati aziendali, possano avvenire solo quando è stato verificato preventivamente che i componenti principali del sistema non sono compromessi, attraverso il controllo di parametri immodificabili memorizzati nell’hardware. Fornisce anche una serie di miglioramenti per Android che proteggono le applicazioni e i dati definendo cosa può fare ogni processo e a quali dati può accedere. Un ricco insieme di strumenti e utility contribuisce a favorire le operazioni di gestione del dispositivo mobile.

Stampare direttamente dal dispositivo mobile
Le logiche smart si inseriscono anche nei processi di stampa. Le stampanti Samsung dotate di sistema operativo Android consentono di sfruttare il Cloud per abbattere il limite fisico tra documenti da stampare e sistema di stampa. Se i documenti sono in Cloud è possibile stamparli senza dover collegare alcun dispositivo; se invece i documenti si trovano sul dispositivo mobile, grazie all’applicazione Samsung Mobile Print, è possibile collegarlo a una stampante Samsung wireless o di rete e ottenere direttamente la stampa di documenti, immagini e anche pagine Web.
Sfruttando tecnologie come NFC, la tecnologia di rete a corta distanza integrata all’interno di alcune stampanti Samsung, è possibile ottenere la stampa diretta da dispositivo mobile semplicemente appoggiando lo smartphone sulla stampante.
Le multifunzione Samsung abilitano anche soluzioni di gestione documentale. Per esempio, su selezionate stampanti Samsung è possibile archiviare direttamente in Cloud le informa zioni scandite senza doverle memorizzare su un supporto rimovibile. Un’altra opportunità è l’abbinamento tra un tablet Samsung e un software specifico per realizzare soluzioni di firma grafometrica per aprire e siglare digitalmente un documento con valore legale ovunque ci si trovi.

Smart automation
Le soluzioni Samsung per lo smart working abbracciano anche altri aspetti della gestione innovativa dello spazio di lavoro. Per esempio, è possibile utilizzare la piattaforma dedicata Samsung per controllare il sistema di condizionamento e riscaldamento all’interno di sale riunioni come pure quello di aree congressuali, gestire la produzione di acqua calda e la purificazione dell’aria o impostare modalità di risparmio energetico che sfruttano l’uso di sensori di presenza.
Samsung ha pensato anche al parcheggio, che diventa “smart” grazie all’abbinamento tra un software e il dispositivo mobile Samsung. La possibilità di avvicinarsi all’area parking sapendo quanti e quali posti sono disponibili riduce inutili perdite di tempo, gestisce in modo ottimizzato l’accesso degli autoveicoli agli spazi e consente di ricordare sempre dove si è lasciata l’auto.

Galaxy Tab Pro S: l’incontro tra tablet e pc Windows
Aumentare la flessibilità e la produttività in mobilità significa anche poter disporre dell’ambiente operativo più familiare e delle stesse applicazioni che si è abituati a utilizzare tutti i giorni. Per questo Samsung ha sviluppato Galaxy Tab Pro S, che mette a disposizione tutti i vantaggi in termini di flessibilità e portabilità di un tablet, con le prestazioni di un pc in ambiente Windows 10.
Caratterizzato da una tastiera completa separabile, un design sottile e leggero, supporto Wi-Fi e una batteria che dura più di 10 ore, Galaxy Tab Pro S si avvale di un display touch screen da 12 pollici con tecnologia di visualizzazione Super Amoled che permette di lavorare al meglio anche in ambienti esterni in condizioni di forte luminosità. Le prestazioni sono garantite dal processore Intel Core M di sesta generazione.