White paper

Smartphone “al lavoro”, ma sempre in sicurezza

Il processo di digital transformation è ormai inarrestabile e il paradigma ormai sempre più condiviso è che qualunque realtà aziendale deve diventare “mobile” perché i dipendenti soprattutto, ma anche i clienti e i partner, chiedono di operare in mobilità.

09-10-2018

È dunque evidente l’importanza di predisporre modelli di gestione efficace per mettere a disposizione di ogni utente aziendale tutti gli strumenti utili al suo lavoro e ritagliati sulle sue specifiche esigenze, garantendogli al contempo aggiornamenti costanti e un facile accesso ai dati aziendali, inclusi quelli di carattere critico.

Pensiamo, ad esempio, agli addetti che svolgono attività di assistenza o di manutenzione a distanza che, per rispondere alle richieste dei clienti, devono poter accedere ai dati aziendali in qualunque momento e da qualsiasi posto essi si trovino, ma sempre in totale sicurezza.

Un sistema di gestione centralizzato per i device aziendali

In questo nuovo scenario lavorativo in cui i mobile device sono sempre più diffusi, è evidente l’importanza di predisporre modelli di gestione efficace per mettere a disposizione di ogni utente aziendale tutti gli strumenti utili al suo lavoro e ritagliati sulle sue specifiche esigenze, garantendogli al contempo aggiornamenti costanti e un facile accesso ai dati aziendali, inclusi quelli di carattere critico.
Ecco perché in ambienti mobili di tipo business la sicurezza dei dati non è solo un’opzione, ma anche un preciso obbligo di legge dettato dalle recenti normative europee in materia di protezione dei dati e delle reti (la Direttiva NIS e il GDPR) e, ancor prima, un modo per garantire che il patrimonio aziendale non venga compromesso. Pensiamo, ad esempio, agli addetti che svolgono attività di assistenza o di manutenzione a distanza che, per rispondere alle richieste dei clienti, devono poter accedere ai dati aziendali in qualunque momento e da qualsiasi posto essi si trovino, sempre in totale sicurezza.

᠎

L’importanza i una corretta politica di mobile management

Quello di garantire la sicurezza dei dati è un grattacapo non da poco per i responsabili IT delle aziende, soprattutto in quelle realtà in cui sono presenti scenari di utilizzo misto dei dispositivi: dove cioè vengono incentivate le politiche di gestione del personale basate sul concetto di BYOD, Bring Your Own Device.
In questi scenari di utilizzo misto dei dispositivi mobili, un medesimo apparato può essere utilizzato sia per esigenze aziendali sia per motivi privati, ma anche solo per esigenze aziendali ma con differenti livelli di criticità e riservatezza. Diventa, perciò, essenziale predisporre una serie di misure di sicurezza per esercitare il controllo senza ridurre la produttività degli utenti. In poche parole, occorre adottare efficienti soluzioni di Mobile Device Management (MDM).
Bisogna innanzitutto intervenire per creare un netto isolamento tra le due tipologie di risorse (aziendale/personale oppure riservata/non riservata) attraverso l’uso di tecnologie cosiddette “container”: in questo modo è possibile creare dei veri e propri contenitori virtuali nella memoria dei dispositivi in cui archiviare separatamente i dati personali da quelli aziendali.
Dopodiché, è importante predisporre misure tecniche che prevengano la possibile perdita di dati critici aziendali, anche in caso di smarrimento o furto del dispositivo mobile.
Infine, un requisito fondamentale per garantire la sicurezza degli asset aziendali è garantire la non compromissione del dispositivo, assicurandosi che solo gli apparati mobili verificati e quindi sicuri possano accedere alle applicazioni, ai dati e ai servizi di business dell’azienda.
Il tutto garantendo sempre un’esperienza utente semplice e immediata in modo da evitare che l'utilizzatore stesso possa desiderare di bypassare i criteri e le procedure aziendali di protezione per velocizzare l’utilizzo del dispositivo mobile assegnatogli per compiere le sue attività lavorative quotidiane.

Garantire la massima sicurezza dei dati: ecco la soluzione

Per mettere al sicuro i preziosi asset aziendali da qualsiasi minaccia informatica o intrusione non autorizzata è dunque necessario ricorrere a soluzioni tecnologiche che garantiscano la gestione in totale sicurezza dei dispositivi mobile. La piattaforma Knox di Samsung potrebbe essere la risposta, in quanto permette di utilizzare uno smartphone o un tablet nato per fornire un’esperienza d’uso di tipo consumer, come strumento adatto alle logiche e ai requisiti del mondo business.
La piattaforma Knox è già integrata sia nell’hardware sia nel software dei dispositivi Samsung top di gamma (per installarla e attivarla è sufficiente accedere al menu Applicazioni, tappare sull’icona Knox e seguire la procedura guidata) e permette quindi di verificare costantemente l’integrità del dispositivo mediante tutta una serie di controlli in grado di rilevare eventuali manomissioni, con importanti ricadute nell’ambito della protezione dati archiviati del dispositivo stesso.
La tecnologia “container” offerta dalla soluzione Samsung Knox Workspace, invece, è progettata per separare, isolare, crittografare e proteggere i dati aziendali da possibili attacchi o perdite accidentali. Workspace è strettamente integrato nella piattaforma Knox e fornisce un ambiente separato all'interno del medesimo dispositivo mobile, garantendo che i dati di lavoro e quelli personali rimangano separati. Solo il “container” dedicato alla componente lavorativa viene gestito dall'azienda.
Insomma, tutto l’occorrente per guidare al meglio la digital transformation dell’azienda.

Schema esemplificativo della protezione multilivello offerta dalla piattaforma Samsung Knox.

Schema esemplificativo della protezione multilivello offerta dalla piattaforma Samsung Knox.

Schema esemplificativo della protezione multilivello offerta dalla piattaforma Samsung Knox.

Scopri di più su Samsung knox contattaci per approfondimenti

Le soluzioni applicative offerte dalla piattaforma Knox di Samsung spaziano dal “container” necessario per separare i dati personali da quelli aziendali (Knox Workspace) fino al modulo per la configurazione centralizzata dei dispositivi mobile (Knox Configure).

Le soluzioni applicative offerte dalla piattaforma Knox di Samsung spaziano dal “container” necessario per separare i dati personali da quelli aziendali (Knox Workspace) fino al modulo per la configurazione centralizzata dei dispositivi mobile (Knox Configure).

Le soluzioni applicative offerte dalla piattaforma Knox di Samsung spaziano dal “container” necessario per separare i dati personali da quelli aziendali (Knox Workspace) fino al modulo per la configurazione centralizzata dei dispositivi mobile (Knox Configure).