Produttività

Cos’è il sideload
(e perché dovresti fare attenzione)?

Spoiler: è un modo rischioso di scaricare le app.

Metà superiore di uno smartphone con il display che mostra una notifica di avviso in merito a una fonte sconosciuta. Si vede un triangolo contenente un punto esclamativo, una domanda circa l’autorizzare l’installazione da quella fonte e sotto un “No”. Metà superiore di uno smartphone con il display che mostra una notifica di avviso in merito a una fonte sconosciuta. Si vede un triangolo contenente un punto esclamativo, una domanda circa l’autorizzare l’installazione da quella fonte e sotto un “No”.

Probabilmente sai quanto sia pericoloso fare clic su link sospetti presenti nelle e-mail o digitare informazioni personali su siti discutibili.
Esiste però un subdolo rischio per la sicurezza che forse corri inconsapevolmente.

Cos’è il sideload?

No, non è il nome di un’evoluzione sullo skateboard: il “sideload” è un’attività piuttosto frequente che potrebbe esporre il tuo dispositivo a violazioni della sicurezza. Di cosa si tratta? Detta semplicemente, è l’atto di trasferire file tra due dispositivi invece che caricarli o scaricarli da Internet: ad esempio, passare un MP3 da laptop a smartphone.

Icona di un lucchetto bianco circondato da un quadrato, all’interno di un cerchio rosso Icona di un lucchetto bianco circondato da un quadrato, all’interno di un cerchio rosso
Protezione costante
Blocca in tempo reale qualsiasi accesso non autorizzato al kernel del tuo smartphone.

Evita gli ospiti indesiderati

Quando però si parla di app Android provenienti da sideload, il concetto assume sfumature più cupe. Nel mondo dei dispositivi mobile, infatti, “sideload” significa istallare app da fonti diverse dagli app store autorizzati. Ed è qui che possono nascere i problemi. Le app che trovi su Google Play, Amazon Appstore o Galaxy Store hanno una sicurezza certificata, mentre le app provenienti da sideload attraverso altre fonti possono essere una specie di Wild West: senza regole e potenzialmente pericolose. Il motivo? Possono contenere malware nascosti progettati per compromettere il tuo dispositivo e accedere alle tue informazioni personali.

La protezione è già attiva

Ora però ti tranquillizziamo: gli smartphone Samsung protetti da Knox, come il Galaxy A51, sono già dotati di protezioni contro le dannose app Android provenienti da sideload. Fin dalla prima accensione, i dispositivi Samsung bloccano le app provenienti da sideload. Per aggirare questa rete di sicurezza, devi attivare uno speciale accesso alle app nelle impostazioni del tuo dispositivo. Per le versioni di Android più datate (7 e precedenti), ricorda di selezionare la casella “Fonti sconosciute” nel menu delle impostazioni (Impostazioni > Schermata di blocco e sicurezza). In questo modo potrai eseguire il sideload delle app.

Ciò posto, i casi che richiedono un sideload di app sono rari, quindi affidarsi alle app degli store approvati è il modo migliore per avere sempre la massima sicurezza, ad ogni download.

Per maggiori informazioni sul sideload, visita il sito Insights Samsung Business.

Tutto pronto per il blocco

I dispositivi come Galaxy A51, dotati di piattaforma di sicurezza Knox preinstallata, tengono al sicuro i tuoi dati.

Leggi anche queste storie